Il tanto atteso nuovo disco di Achille Lauro è finalmente uscito: si intitola “1990” e, rispetto al precedente lavoro, contiene musica di un genere totalmente diverso. Il cantante romano ha infatti deciso di abbandonare, almeno momentaneamente, la trap per abbracciare la dance, confermando così la sua volontà di voler sperimentare tutti i generi musicali.

 

 

Il disco arriva dopo la partecipazione al Festival di Sanremo, dopo l’uscita di “16 marzo” (certificato disco d’oro) e di “Bam Bam Twist” ai vertici delle classifiche radiofoniche.
“1990”, in realtà, contiene sette cover, delle reinterpretazioni di grandi hit dance degli anni ’90. L’album, tra l’altro, segna l’esordio del cantante come direttore artistico della Elektra Records.

Ecco la variegata tracklist del disco, pubblicata da Achille Lauro sui social:

  1. Be My Lover di La Bouche
  2. Blue (Da ba dee) degli Eiffel 65
  3. Scatman’s World di Scatman John
  4. Sweet Dreams (Are Made of This) degli Eurythmics
  5. Me and You di Kenny Chesney
  6. The Summer Is Magic di Playahitty
  7. Illusion

Ho lasciato che la mia Barbie desse vita a questo side project di respiro internazionale – ha scritto Lauro sui social – il primo da direttore creativo di una delle più importanti discografiche del mondo: Elektra Records. La mia pazza alterEgo ha chiuso in uno shaker 7 hit mondiali e le ha miscelate in un drink di generi. ‘1 9 9 0’ Fuori Ora”. Di recente l’artista romano ha dichiarato che avrebbe pubblicato due dischi, uno “per divertirsi” ed è probabilmente proprio “1990”, e un altro per “rivoluzionare la musica italiana”, che sarà dunque il prossimo disco di inediti.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!